Nettuno

Forte-San-Gallo-Nettuno

Nettuno

La città di Nettuno.

Nettuno è un comune laziale con più di 45.000 abitanti in provincia di Roma. Nettuno è l’ultimo comune a sud della provincia di Roma, Lazio, essendo situato a pochissimi chilometri dalla città di Latina.

Si trova al confine tra l’agro romano e l’agro pontino.

È una città del litorale laziale ed è bagnata dal Mar Tirreno. Confina a nord e ad ovest con il comune limitrofo Anzio, e con la provincia di Latina: ad est con Aprilia e a sud con l’omonimo comune capoluogo.

Cosa vedere a Nettuno

  • Forte San Gallo - Castello medievale di NettunoForte San Gallo – Castello medievale di Nettuno
    La costruzione si trova subito a ridosso del mare del litorale di Nettuno ed è considerata tra le fortezze maggiormente intatte ed esempio di conservazione perfetta, grazie specialmente all’architettura con la quale fu concepita nel rinascimento, a quelle regole di sicurezza dettate dalla potenza di fuoco militare in continua evoluzione.


  • Porto Turistico di NettunoPorto Turistico di Nettuno
    Caratteristiche che rievocano il passato e infrastrutture che invece rimandano al futuro. Un mix di suggestioni che, splendidamente sposate, rincorrono ora miti classici, cui e’ testimone la vecchia cittadella medioevale, ora la modernità di parte della città. Sono queste le principali basi d’attrazione che nel corso degli anni hanno promosso Nettuno come importante centro turistico e commerciale della costa laziale.


  • Palazzo Pamphilj a NettunoPalazzo Pamphilj a Nettuno
    Si trova al centro del Borgo Medievale. Il primo nucleo risale presumibilmente al 1600, col nome di “Casino Cesi”. E’ proprietà della famiglia Cesi fino al 1648.Il 30 settembre di quell’anno viene venduto da Federico Cesi, duca d’Acquasparta a Camillo della famiglia dei Pamphilj, originari di Gubbio, il quale lo amplia con una serie di acquisti di edifici contigui, fino a conseguire la forma attuale nel 1648-50.


  • Torre Astura a NettunoTorre Astura
    La località, situata sulla costa 12 km a Sud di Nettuno, deve il nome ad un rapace diurno usato nel Medioevo per la caccia e oggi quasi scomparso, l’Astur. Sotto il fianco orientale della torre affiorano in mare i ruderi di una villa di età repubblicana (si individuano un vivaio per i pesci ed un piccolo porto privato) attribuita senza fondamento a Cicerone.


  • Villa Borghese a NettunoVilla Borghese a Nettuno
    Si trova in un rigoglioso parco di circa 40 ettari, a metà strada tra Anzio e Nettuno, affacciato sul mare. Viene costruita, con il nome di Villa di Bell’Aspetto, nel 1648, ad opera del cardinale Vincenzo Costaguti (1612 – 1660), appartenente a una famiglia di banchieri originari di Genova, che si stabilisce a Roma nel 1585.


 

Galleria Fotografica di Nettuno


(Foto: Alfredo Rossi)